Unioncamere Lombardia

ultimo aggiornamento: 2 Settembre 2016
1 trimestre 2014

Analisi congiunturale industria
L’andamento congiunturale del primo trimestre 2014 denota una situazione di ripresa lenta ma stabile, con un incremento modesto della produzione industriale rispetto al trimestre precedente (+0,6%) e in linea con i risultati positivi registrati a partire dal secondo trimestre 2013. Positiva la variazione tendenziale degli ordini, sia interni che esteri, mentre la variazione congiunturale evidenzia un assestamento degli ordini esteri fermi al livello raggiunto lo scorso trimestre. Si arresta la contrazione dei livelli occupazionali, con un saldo ingressi-uscite nullo e una lieve riduzione del ricorso alla CIG, ma l’incremento degli ingressi è in gran parte dovuto alla ciclicità del mercato del lavoro che ne determina la concentrazione a inizio anno.
Le aspettative degli imprenditori migliorano per tutte le variabili, con saldi per produzione e domanda estera sempre più positivi e per domanda interna e occupazione vicini al punto di svolta.

Allegato statistico industria [pdf 420 KB]

Analisi congiunturale artigianato
Il 2014 inizia confermando il lento processo di recupero dei livelli produttivi dell’artigianato manifatturiero lombardo, che registra un incremento del +1,7% rispetto al primo trimestre 2013. Anche il fatturato mostra una variazione su base annua positiva e di entità significativa (+3,7%), confermando il quadro complessivamente incoraggiante. Tuttavia rimangono elementi di incertezza che non vanno trascurati: sul fronte ordinativi, infatti, alla decisa crescita di quelli esteri (+6,0%) si contrappone la persistente debolezza degli ordini interni (-1,4%), inoltre il tasso di utilizzo degli impianti, dopo tre trimestri consecutivi di crescita, torna a registrare una leggera flessione (65,4%).

Allegato statistico artigianato [pdf 421 KB]

Analisi congiunturale agricoltura
Nel primo trimestre 2014 emerge qualche timido segnale positivo per il sistema agricolo lombardo, testimoniato dal miglioramento degli indicatori relativi al fatturato e alla redditività. Rimangono però irrisolti i problemi legati all’alto livello dei costi produttivi e alla debolezza della domanda interna. Bene il comparto lattiero-caseario, mentre risultano meno positive le performance degli altri settori e in particolare degli allevamenti di carni bovine, schiacciati tra costi produttivi elevati che scoraggiano la produzione e consumi in calo.

Analisi congiunturale commercio e servizi
Svolta in territorio positivo la variazione del fatturato delle imprese dei servizi lombarde rispetto a un anno fa (+0,7%), grazie al contributo significativo dei servizi alle imprese. Rimane invece negativa, e risulta anzi in peggioramento, la situazione per il commercio al dettaglio (-1,8% il fatturato), condizionato dal persistere della debolezza dei consumi interni.