Unioncamere Lombardia

ultimo aggiornamento: 2 Settembre 2016
1 trimestre 2015

Analisi congiunturale industria
La produzione industriale nel primo trimestre 2015 registra una variazione tendenziale positiva in leggera accelerazione rispetto a fine 2014 (+0,4%) e un incremento congiunturale contenuto (+0,2%). Il tasso di utilizzo degli impianti mantiene il livello raggiunto a fine anno (73,6%) senza ulteriori incrementi. Segnali più positivi provengono dal fatturato che, nonostante prezzi dei prodotti finiti con incrementi minimi, riesce a segnare un +2,9%. Sul versante ordini crescono ancora sia il mercato interno (+0,9%), che quello estero (+2,5%). Lo stock di ordini in portafoglio registra un recupero rispetto allo scorso trimestre avvicinandosi alle 62 giornate. Le scorte di prodotti finiti continuano ad essere giudicate scarse (-0,5% il saldo), come anche quelle dei materiali per la produzione (-0,7%).
Le aspettative degli imprenditori lombardi relativamente alla domanda estera incrementano il saldo già positivo. Relativamente alla domanda interna il saldo rimane ancora in territorio negativo, ma presenta un miglioramento riprendendo il percorso di avvicinamento al punto di svolta.

Allegato statistico industria [pdf 484KB]

Analisi congiunturale artigianato
Il livello della produzione manifatturiera artigiana lombarda nel primo trimestre 2015 si riporta sui valori di un anno fa (-0,1%), erodendo il lieve incremento accumulato nel corso del 2014. Anche le altre variabili confermano un quadro di sostanziale stagnazione, con il fatturato che rimane leggermente superiore al dato di inizio 2014 (+0,2%) e il tasso di utilizzo degli impianti che registra un valore in linea con quello degli ultimi tre trimestri (67,6%). Migliora la dinamica degli ordini esteri, che tornano a crescere (+1,7%), mentre gli ordinativi interni risultano ancora in calo (-1,4%).
Le aspettative degli imprenditori artigiani su produzione e occupazione rimangono improntate al miglioramento, e lasciano quindi sperare che questa flessione congiunturale rappresenti una temporanea battuta d’arresto in vista di una fase di ripresa più solida. Il recupero di fiducia è evidente anche per le previsioni sulla domanda interna, benché rimangano in area negativa, mentre quelle sulla domanda estera sono leggermente positive e sostanzialmente stabili.

Allegato statistico artigianato [pdf 595KB]

Analisi congiunturale commercio e servizi
Nel primo trimestre 2015 il settore terziario lombardo registra una crescita su base annua del fatturato sia delle imprese dei servizi (+0,6%) sia di quelle del commercio al dettaglio (+0,2%). Per i servizi si tratta di una conferma della fase di lieve ripresa dopo i minimi raggiunti a cavallo tra 2012 e 2013, anche se il recente andamento dell’indice destagionalizzato evidenzia una stabilizzazione dei livelli di fatturato. Il segno positivo registrato dal commercio al dettaglio è invece il primo dopo una lunga serie di contrazioni del fatturato: i segni di risveglio dei consumi delle famiglie sembrano quindi iniziare a riflettersi sulle vendite. Continuano a migliorare le aspettative degli imprenditori , evidenziando una crescita della fiducia che per ora ha trovato solo un parziale riscontro nei dati a consuntivo.

  • Allegato statistico commercio al dettaglio [pdf 336KB]
  • Allegato statistico servizi [pdf 410KB]

Analisi congiunturale agricoltura
Nonostante i segnali di miglioramento del quadro macro-economico, l’agricoltura lombarda conferma lo stato di acuta difficoltà evidenziato nella seconda parte del 2014, registrando un ulteriore peggioramento dei principali indicatori. L’eccezione positiva è rappresentata dal calo dei costi produttivi per il secondo trimestre consecutivo, che non risulta tuttavia sufficiente a migliorare la redditività delle imprese a causa dell’andamento sfavorevole dei prezzi dei principali prodotti dell’agricoltura regionale. La crescita delle esportazioni e la timida ripresa dei consumi alimentari lasciano sperare in una possibile inversione di questa tendenza.