Unioncamere Lombardia

ultimo aggiornamento: 2 Settembre 2016
4 trimestre 2015

Analisi congiunturale industria
Il 2015 si chiude con segnali complessivamente positivi e in accelerazione nel quarto trimestre, tranne che per la domanda estera. La produzione è cresciuta dell’1,5% (media annua), gli ordini hanno segnato un +1,0% dall’interno e +2,8% dall’estero e anche il fatturato è aumentato sensibilmente (+3,3%). In ripresa anche i livelli occupazionali ma con un leggero aumento del ricorso alla CIG.
L’unico segnale negativo proviene dagli ordini esteri, con una contrazione dello 0,3% rispetto al trimestre precedente. Anche le aspettative sono in rallentamento ma ancora con saldi positivi tra ottimisti e pessimisti.

Allegato statistico industria [pdf 449KB]

Analisi congiunturale artigianato
L’ultimo trimestre del 2015 evidenzia un’accelerazione della produzione manifatturiera artigiana in Lombardia, con una variazione rispetto allo stesso periodo del 2014 pari al +2,7% che rafforza il dato già positivo dei due trimestri precedenti. Grazie a questo contributo il 2015 si chiude con incremento complessivo dell’1,3%, una crescita superiore allo 0,9% registrato l’anno precedente. Ancora maggiore l’aumento nell’ultimo trimestre per quanto riguarda il fatturato (+3,5%).
Meno chiari risultano i segnali sul fronte degli ordinativi, con quelli esteri che tornano a crescere (+3,3%), anche se va ricordato che nell’artigianato rappresentano una quota assai ridotta, e quelli interni che rimangono negativi (-1,2%), seppur in via di miglioramento.

Allegato statistico artigianato [pdf 349KB]

Analisi congiunturale agricoltura
Il 2015 si chiude con la conferma della situazione di crisi in cui versa l’agricoltura regionale da un anno e mezzo a questa parte, causata da una domanda interna ancora debole, nonostante la ripresa dei consumi, e da un eccesso di offerta sui mercati internazionali. Anche il commercio estero, la cui crescita ha contrastato a lungo il calo della domanda interna, nell’ultimo periodo ha evidenziato un rallentamento. Nonostante ciò il quarto trimestre registra un lieve miglioramento per la maggior parte degli indicatori grazie al trend decrescente dei costi produttivi e ai segnali di risveglio delle quotazioni di alcuni prodotti. Proseguono le difficoltà della zootecnia, soprattutto per quanto riguarda il latte e le carni suine, e, in misura minore, della cerealicoltura, mentre si conferma il buon stato di salute del comparto vitivinicolo.

Analisi congiunturale servizi e commercio al dettaglio
Il quarto trimestre 2015 chiude un’annata positiva per il terziario lombardo: il fatturato è in crescita del 2,7% per il commercio al dettaglio e dell’1,7% per i servizi. Tale andamento è spiegato dal progressivo risveglio della domanda interna, spinta dal recupero del potere d’acquisto dei consumatori, dalla crescita del clima di fiducia e dai progressi sul mercato del lavoro. A questi elementi si sono sommati gli effetti positivi di EXPO 2015, come dimostrano gli ottimi risultati dei servizi di alloggio e ristorazione