Unioncamere Lombardia

ultimo aggiornamento: 13 Aprile 2012
Promozione lavoro penitenziario

Premessa.

Nel 2004 è stato stipulato un Protocollo di Intesa tra Ministero della Giustizia e Unioncamere Italiana con il duplice obiettivo di promuovere l'inserimento di detenuti nel mondo del lavoro e lo sviluppo delle attività lavorative all'interno degli istituti penitenziari.

Nel 2009, il Sistema camerale lombardo e Regione Lombardia  hanno promosso il progetto Responsabilità sociale d'impresa e promozione del lavoro penitenziario di durata biennale con l'obiettivo di diffondere presso le imprese, le associazioni di categoria e gli altri stakeholder la conoscenza dei benefici fiscali, contributivi e d'immagine reputazionale per le imprese e le cooperative che attuano inserimenti lavorativi di persone sottoposte a provvedimenti dell'autorità giudiziaria.

Obiettivo.

Il progetto - messo a punto congiuntamente con il Provveditorato Regionale dell'Amministrazione Penitenziaria (PRAP), le associazioni delle imprese profit e delle cooperative - intende favorire l'incontro tra il mondo penitenziario e il mondo delle imprese (profit e no profit), visto gli effetti positivi che il reinserimento lavorativo e sociale produce:

- le imprese beneficiano direttamente di vantaggi fiscali e contributivi;

- riduce i rischi di recidiva,

- aumenta il livello di sicurezza sociale.

Azioni svolte nel corso del biennio:

- sei seminari di sensibilizzazione tenuti presso le sedi delle Camere di Commercio di: Bergamo (presentazione 1, 2), Cremona (presentazioni 1, 2, 3), Pavia (presentazione), Mantova, Monza e Brescia;

- media trip: visite di giornalisti presso alcune sedi degli Istituti Penitenizari lombardi: Casa Circondariale di Cremona, Carcere di Bollate, Casa Circondariale di Monza, Casa di Reclusione di Opera;

- studio e sperimentazione di una sezione del bilancio sociale con indicatori economici e sociali che evidenzino il comportamento socialmente responsabile dell'impresa (relazione finale);

- un vademecum per le imprese profit e le cooperative che si affacciano al mondo del lavoro penitenziario. Una guida operativa che intende:

  • illustrare i benefici fiscali e contributivi per le imprese che assumono persone in esecupzione penale,
  • guidare nelle procedure e verso gli uffici di riferimento,
  • dare i riferimenti normativi,
  • mostrare i fac-simili dei moduli da utilizzare.

- un catalogo dei prodotto e dei servizi che si realizzazo all'interno degli istituti penitenziari lombardi;

- percorsi formativi dedicati al personale penitenziario che si trova a valutare business plan proposti dalle imprese o dalle cooperative che intendono avviare un'attività imprenditoriale all'interno degli istituti penitenziari.