Unioncamere Lombardia

ultimo aggiornamento: 18 Aprile 2013
4° trimestre 2012

Analisi congiunturale Industria
Nel quarto trimestre 2012 il settore manifatturiero lombardo registra, dopo cinque trimestri consecutivi negativi, una variazione congiunturale positiva (+0,7%). La variazione rispetto al 4° trimestre 2011 è ancora negativa ma meno intensa (-1,3%, contro il -5,5%). L’andamento congiunturale positivo viene confermato dall’incremento del fatturato, del tasso di utilizzo degli impianti e del portafoglio ordini, specie di provenienza estera. Permane invece il calo dei livelli occupazionali.
Le aspettative degli imprenditori rimangono in area negativa per occupazione, produzione e ordini interni ma sembrano aver superato il punto di minimo ed iniziano la risalita. Solo le aspettative sugli ordini esteri sono positive ed in crescita.

Allegato statistico industria [pdf 488KB]

 

Analisi congiunturale Artigianato
L’artigianato manifatturiero lombardo conferma il rallentamento della crisi manifestatosi nel terzo trimestre, pur in presenza di un calo produttivo ancora considerevole (-6,0% rispetto a un anno fa). In media nel 2012 la flessione tendenziale della produzione artigiana è stata pari al 7,3%.
Gli indicatori sono concordi nel diagnosticare un miglioramento del quadro congiunturale: si riduce infatti la contrazione del fatturato (-5,5%) e rallenta la caduta degli ordini interni (-6,3%), mentre quelli dall’estero riprendono a crescere (+2,4%); il tasso di utilizzo degli impianti diminuisce solo marginalmente (da 66,8% a 66,6%).

Allegato statistico Artigianato [pdf 429KB]

 

Analisi congiunturale Agricoltura
Prosegue anche nel quarto trimestre la crisi che ha caratterizzato l’agricoltura lombarda per tutto il 2012, anche se alcuni indicatori sembrano indicare che la fase più critica sia passata. L’aumento dei costi di produzione e la debolezza dei consumi interni rimangono gli aspetti critici, mentre la crescita delle esportazioni consente ad alcuni settori di compensare il calo della domanda nazionale.

 

Analisi congiunturale Mercato del Lavoro
Nel quarto trimestre 2012 torna a contrarsi il numero di occupati in Lombardia (-0,43%) dopo due periodi di leggera crescita, con un tasso di occupazione che si attesta al 64,5%, registrando un nuovo calo tendenziale dovuto soprattutto alle difficoltà occupazionali della componente maschile, mentre il tasso femminile risulta in aumento. La disoccupazione continua a crescere per entrambi i generi ma con cause diverse: se per gli uomini il motivo è soprattutto la perdita del lavoro, per le donne in molti casi si tratta di persone che prima non lavoravano e che si mettono alla ricerca di un’occupazione per integrare i redditi familiari indeboliti dalla crisi.

 

 

Analisi congiunturale Commercio e Servizi anni 2007-2012
Il rapporto esamina l’andamento economico dei settori del Commercio e dei Servizi in Lombardia negli anni 2007-2012, secondo quanto emerge dall’indagine congiunturale trimestrale realizzata da Unioncamere Lombardia integrata con i dati della demografia d’impresa. L’analisi studia la risposta di due comparti fondamentali dell’economia regionale alla fase recessiva che ha caratterizzato questi ultimi anni, evidenziando la diversa capacità delle imprese di reagire alla crisi a seconda della dimensione e dell’attività economica.